Il Noleggio a Lungo Termine negli ultimi anni ha conosciuto una crescita considerevole: l’aumento del numero di auto immatricolate a favore di questa formula di noleggio è stato significativo, con risultati eccezionali soprattutto per il marchio Fiat. I dati sedimentati dal Rapporto Aniasa 2014 (il 2014, infatti, è stato l’anno del boom vero e proprio, poi consolidatosi anche nel 2015) parlano, a questo proposito, di un successo eccezionale: basti pensare, ad esempio, che l’aumento di immatricolazioni per il noleggio a lungo termine ha fatto sì che tale quota costituisce il 12% di tutto il mercato delle auto. Ovviamente, la crescita è anche – per così dire – tecnica, nel senso che ha a che fare anche con i contratti prorogati negli anni passati e che, di conseguenza, sono stati rinnovati. 

La tendenza positiva del noleggio a lungo termine 

Quel che è innegabile, però, è che nel 2013 le flotte aziendali facevano registrare un quarto dei contratti con una durata superiore ai 4 anni, vale a dire il 25%, a fronte del 20% che aveva contraddistinto il 2011 e il 2012; nel 2014 e nel 2015, poi, le cose sono andate ancora meglio. Nel primo semestre dello scorso anno, per esempio, solo per il Noleggio a Lungo Termine sono state acquistate, dalle società di questo settore, quasi 9mila Fiat Panda (8.804 modelli, per essere precisi) e quasi 7mila Fiat 500L (6.969 unità). Positivi anche i dati relativi alla 500, con poco più di 4.700 esemplari, e alla Volkswagen Golf, con più di 3.700 unità. Nella top ten dei veicoli comprati nel nostro Paese per il NLT compaiono anche la Renault Clio, l’Alfa Romeo Giulietta, la Volkswagen Passat, la Jeep Renegade, la Peugeot 308 e la Smart Forfour.

Come si può notare, quindi, per il noleggio a lungo termine c’è una vasta varietà di scelta: e in effetti questo è uno dei punti di forza della formula, che permette a chiunque – dai privati agli imprenditori, dai titolari di azienda ai lavoratori autonomi – di scegliere il veicolo di cui si ha bisogno con la massima libertà, in funzione delle proprie esigenze e delle proprie preferenze. Per avere un’idea del clamoroso boom del noleggio a lungo termine si può pensare all’Alfa Romeo Giulietta, che tra il 2014 e il 2015 ha fatto registrare un incremento ben superiore al 60%.

Il Noleggio auto a Lungo Termine

Noleggio a lungo termine: un servizio all inclusive 

Insomma, si è in presenza di un fenomeno quasi sorprendente, ma che in realtà non è difficile da spiegare se si prendono in considerazione i tanti vantaggi che caratterizzano il Noleggio a Lungo Termine: primo tra tutti, naturalmente, il risparmio che tale opzione assicura rispetto al leasing e all’acquisto vero e proprio. Ma, al di là della dimensione prettamente economica, c’è anche un aspetto pratico che non può essere sottovalutato: chi guida un mezzo noleggiato a lungo termine non si deve preoccupare né di pagare l’assicurazione né della manutenzione del veicolo, e in più può contare sulla fornitura di una vettura sostitutiva in caso di necessità e sul soccorso stradale se rimane coinvolto in un incidente: tutti vantaggi e servizi inclusi  nel canone mensile da pagare.